Comunicato stampa

Inserito il 02/08/2019

 

Cervia, la spiaggia ama il libro

 

Dopo il grande successo dello scorso anno, torna a Milano Marittima l’esilarante Chiara Moscardelli

con le sue nuove avventure raccontate nel libro

 

Volevo essere una vedova

(ed. Einaudi – Stile libero big)

 

Sabato 3 agosto 2019

Ore 21,30 – Viale Ravenna – Milano Marittima

 

Fino al 15 agosto i migliori volti del panorama letterario e giornalistico nazionale si daranno il cambio per festeggiare la 27° edizione della manifestazione estiva dedicata ai libri più longeva ed imitata d’Italia.

 

La rassegna è uno straordinario contenitore letterario dove il testo scritto diventa libro parlato, incrociando pensieri ed emozioni. Sullo sfondo del mare e del sole, ventuno incontri, ventitré autori e tanti giornalisti coinvolti a intervistare i protagonisti.

Piazze, luoghi pubblici e strutture alberghiere si trasformano in un palcoscenico unico per l’incontro vincente tra cultura e turismo. La cultura a Cervia, negli anni, è diventata un elemento dell’offerta turistica consolidato grazie agli eventi di prestigio e rinomati in tutta Italia.

La manifestazione dedicata alla “Riviera dello Sport” è organizzata dall’Associazione Culturale “Cervia, la spiaggia ama il libro” con la collaborazione di Confcommercio Ascom Cervia e con il Patrocinio e il contributo del Comune di Cervia.

 

Dopo il successo del suo esordio letterario “Volevo essere una gattamorta”, Chiara Moscardelli torna in libreria con il seguito raccontato nel libro “Volevo essere una vedova” (ed. Einaudi – Stile libero big) che presenterà Sabato 3 agosto alle ore 21.30 in Viale Ravenna a Milano Marittima. L’autrice, che ha ottenuto tantissimo affetto dal pubblico nella scorsa edizione di “Cervia, la spiaggia ama il libro”, torna quest’anno per raccontare le avventure di Chiara, ormai quarantacinquenne ma ancora immancabilmente single. Cosa farà a questo punto la nostra protagonista? Deciderà di spacciarsi per vedova, guadagnandosi uno status finalmente accolto dalla società. Se è vedova, allora qualcuno se l’era presa, anche se poi è morto!

 

    Conduce Ilaria Bedeschi giornalista de Il Resto del Carlino.

 

L’evento è organizzato in collaborazione con l’ Hotel Gambrinus & Strand.

 

Ph. Credits Mara Scanavin.



Tutti gli incontri con l’autore sono a ingresso gratuito. In caso di maltempo gli eventi si terranno presso Confcommercio Ascom Cervia in Via G. Di Vittorio n. 26.

Il libro: Che fine ha fatto Chiara, l’aspirante ma mancata gattamorta? L’abbiamo lasciata a trent’anni, senza uno straccio di fidanzato, e la ritroviamo a quarantacinque, ancora single. Com’è potuto accadere? Com’è arrivata a questa età senza sposarsi, fare figli, adeguarsi alla vita che sua madre e le zie, anche quelle degli altri, prevedevano per lei? Per capirlo Chiara si racconta, ai lettori e all’analista, ripercorrendo gli ultimi dieci anni: il trasferimento a Milano, dove sperava di accasarsi e invece ha trovato sciami di gay, il lavoro in una città che per certi versi le è ostile, i disastri sentimentali e il fatto che tutti, ma proprio tutti, persino il dentista o l’ortopedico, continuino a chiederle perché sia sola. Cosí, pur di non essere sottoposta al solito strazio, all’ennesima visita medica decide di spacciarsi per vedova, guadagnandosi uno status finalmente accolto dalla società. Se è vedova, allora qualcuno se l’era presa, anche se poi è morto!

Chiara Moscardelli torna a farci morire dal ridere, mentre descrive un mondo che sulla felicità delle donne ha ancora molto da imparare.

 

L’autrice: Chiara Moscardelli, romana, vive a Milano. Volevo essere una gatta morta (Einaudi Stile Libero, 2011), suo romanzo d’esordio (ripubblicato da Giunti in edizione tascabile nel 2016), ha avuto un grande successo di pubblico e di critica, diventando in breve un libro di culto. Autrice di altri cinque romanzi che spaziano dalla narrativa al giallo, ha lavorato per diverse case editrici e ha collaborato con TuttoLibri, l’inserto culturale de La Stampa, Vanity Fair e Donna Moderna. Nel 2013 è uscito sempre per Einaudi Stile Libero La vita non è un film (ma a volte ci somiglia), mentre per Giunti ha pubblicato con grande successo Quando meno te lo aspetti (2015), Volevo solo andare a letto presto (2016) e Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli (2018), il suo primo romanzo giallo.

 

Cervia, la spiaggia ama il libro è promossa dall’Associazione Culturale Cervia, la spiaggia ama il libro con il patrocinio del Comune di Cervia e si avvale della collaborazione di Confcommercio Ascom Cervia, Camera di Commercio di Ravenna, Comune di Cervia, APT Servizi Emilia Romagna, Il Resto del Carlino-Quotidiano Nazionale, Terme di Cervia, Batani Select Hotels, Ponzi srl, Yoga, Paradiso Hotel Bovelacci, Ristorante Al Pirata, Hotel Gambrinus & Strand, Cuore di Carta, Si Frutta, Hotel Nettuno, My Cicero, Consorzio Tutela Aceto Balsamico Tradizionale di Modena D.OP, Libreria Mondadori di Cervia e Libreria Librolandia di Milano Marittima. La rassegna letteraria si avvale del patrocinio del Consiglio Nazionale Ordine dei giornalisti e del Centro per il libro e la lettura.

 

Organizzazione: Cervia, la spiaggia ama il libro

c/o Confcommercio Ascom Cervia Via G. Di Vittorio, 26 - 48015 Cervia

tel. 0544 913913 - 335 8484657

www.cerviamailibro.itinfo@cerviamailibro.it

 

seguiteci su

 

Facebook Cervia Ama il Libro

Twitter: @cerviamailibro

Instagram: cervia_spiaggiaamaillibro 

Torna indietro