Il TAR Lazio ha respinto il ricorso di Airbnb

Inserito il 25/02/2019

 

Il TAR del Lazio ha respinto il ricorso di Airbnb

Il portale dovrà riscuotere la cedolare secca e comunicare all’Agenzia delle Entrate i nomi degli host e i dati dei contratti

 

Gent.le albergatore,

inoltriamo un importante comunicato stampa nel quale si informa che il Tribunale Amministrativo del Lazio ha respinto le richieste di Airbnb, che si rifiutava di applicare la legge sugli affitti brevi.

Il portale dovrà, d’ora in avanti, riscuotere la cedolare secca e comunicare all’Agenzia delle Entrate i nomi degli host e i dati dei contratti.

Si tratta di una importante vittoria per Federalberghi e “confidiamo che il Ministro del Turismo dia seguito in tempi brevi alle misure annunciate durante l’incontro con gli organi direttivi di Federalberghi, che prevedono l’istituzione di un registro nazionale degli alloggi turistici, assegnando ad ognuno di essi un codice identificativo e vietando ai portali di mettere in vendita le strutture che siano prive del codice.”

 

All. 1  comunicato stampa

 

Torna indietro